Sul gesto che narra di te, delle tue infondate paure

Quando

separi le dita
e le corde tese,
e gli archi
e le chiese.

Quando

dividi i capelli
lancette attese
false messe e
lunghe preghiere

Quando

trascini le virgole
e le notti vane
e giorni e giorni
come tristi collane

come gocce inattese
su ciò che conviene
su ciò che impaziente
attendi e non avviene.

Sul gesto che narra di te
delle tue infondate paure
allorché ritrai la vita
come punti sospesi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...