Senza titolo (in sottofondo Norah Jones)

Sono note di jazz,
accompagnano il mio sonno
( se stanco debbo essere
che lo sia per excess )

Il piano balbetta
non per incertezza, è così!
Salta da una nota all’altra
così come salta la cenetta

con la tipa carina e trendy
che occhieggiava come un’oca,
(al bancone cerco d’offrirle
con indolenza un brandy).

A star stretti tra un bel locale
un posto al sole: in società
le ore in ufficio (a sognare)
e la vita che marca male.

Se ti prende un po’ di blues,
comunque ci si vede domattina
prenderemo un caffè dove sai:
alla solita fermata del bus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...